Caricamento...
MISSION2020-05-28T19:28:31+00:00

Una Missione Vera

La nostra associazione aiuta a rispettare la volontà di cremazione di una persona in vita che non ha parenti prossimi, o parenti contrari a questa procedura, per poter fare ciò bisogna che la persona sia ancora in grado di intendere e volere e scriva un testamento olografo con una formula di rito che consegneremo un fax simile, in cui appunto dichiara la volontà di essere cremata.

I costi, € 25 l’iscrizione poi ogni anno solare € 15.

In assenza dell’iscrizione Socrem, ad avventuto decesso, i parenti più prossimi del defunto nella misura del 50% più uno, si devono presentare davanti all’ufficiale di stato civile nella misura del 50% più uno e dichiarare che non sono a conoscenza di volotà contrarie alla cermazione espresse in vita dal defunto.

Per la dispersione in natura, oggi la legge consente la dispersione secondo le norme in atto nel comune in cui si vuole farla, nel comune di Padova, oggi, è consentito solo nel giardino delle Rimenbranze, che è un luogo idoneo all’interno del cimitero maggiore di padova.
Per fare questo bisogna apporre nel testamento olografo la dicitura ” e che le mie ceneri vengano disperse in natura” e poi indicare il luogo prescelto.

RITUALE DELLA CREMAZIONE

Ci é stato più volte chiesto come avviene il funerale nel caso in cui il nostro caro venga cremato.

La differenza rispetto alla inumazione a terra o alla tumulazione in loculo è minima:

innazitutto la scelta della bara che, per legge, dovrà essere in legno non verniciato, ma lo stesso bella nella sua semplicità. Poi il feretro verrà come sempre accompagnato in Chiesa, se il defunto è credente, o direttamente all’impianto di cremazione. In entrambi i casi il feretro verrà accompagnato da famigliari, parenti e amici al nuovo impianto dotato di più sale, una più grande è uusata generalmente per il commiato della cerimonia civile, e altre più piccole, dove il defunto potrà essere salutato per l’ultima volta prima della cremazione. La procedure della cremazione nel nuovo impianto è rapida e l’urna verrà consegnata ai famigliari dopo circa due giorni. I famigliari poi potranno disporne, in base alle ultime volontà del defunto, ponendola in un piccolo loculo in cimitero oppure in un luogo diverso o anche potranno disperdere le ceneri, nel rispetto della legge che regola tali modalità e delle volontà espresse dal defunto quando era ancora in vita.

Mi auguro di essere stato esauriente e che tali informazioni possano risultare utili a coloro a cui interessa questo argomento.